Notizie bio-bibliografiche

Emma Pretti nata a Trino in provincia di Vercelli. Collabora con numerose riviste italiane e straniere con poesie, traduzioni, recensioni e racconti. Suoi testi poetici sono presenti nell’antologia “ Giovani poeti nati dopo il ’50 “, diretta da Edoardo Sanguineti e curata da Adriano SpatolaIl suo primo libro di poesia, Assurde presenze perfette, è del 1995 ( Giardini editore). In seguito ha pubblicato Battaglie nane e la raccolta di poemi Viaggio da Ovest a Est ( Istituti Poligrafici Internaz.- Pisa).  Nel 2002 Economia del bosco (Caramanica Editore), A Caccia in paradiso edizioni Joker 2005 – e la recentissima raccolta di liriche  I giorni chiamati nemici edita dalla Società editrice Fiorentina ( SEF) nel febbraio 2010, che apre la collana “ Ungarettiana” diretta dai  Prof. Paolo Valesio e Alessandro Polcri. Suoi racconti sono apparsi sulle riviste Italian Poetry Review  e Le colline di Pavese. Nel 2010 ha vinto il concorso indetto da Puntoacapo Editrice “ La Vita In Prosa “ con il racconto Randagi, pubblicato in plaquette ad opera del concorso.

Per notizie più dettagliate rimando alla nota bibliografica inserita all’interno della mia ultima raccolta di liriche ” I giorni chiamati nemici ” – Sefeditrice 2010 – Firenze.

http://www.sefeditrice.it

http://www.sefeditrice.it/scheda.asp?IDV=2441

14 risposte a Notizie bio-bibliografiche

  1. Gemma Menigatti ha detto:

    Salve! Lei avrà anche ragione che la poesia di Scarselli sia spesso urticante, ma io la preferisco ad una poesia che stanca e annoia il lettore, perché incomprensibile e non sollecita né riflessioni, né emozioni. E’ più interessante una poesia che ci racconta prati in fiore o “sulle vie che legano i frutteti all’acciaio, gli orti alla birra”? Ho letto, come vede, la sua poesia “Lasciati ossessionare”, ma anche Lei , con i verbi non scherza! Concordo con Borges, ma non confondiamo il mistero con l’astrusità verbale.
    Con simpatia, Gemma

    • emmapretti ha detto:

      Cara Gemma, la ringrazio per l’appunto. Come sa bene – perché lo affermo nel mio blog- se avessi giudicato la poesia di Scarselli noiosa non mi sarei data la briga d’intervenire. L’ho fatto a scapito di Scarselli? non credo, anzi.
      Sono felice perché ho gettato un sassolino nell’acqua e ne è nato un vivace movimento di onde. Questo significa che il settore della poesia non è il limbo della letteratura, popolato da anime perse, ineffabili e dolenti, ma uno spazio vitale
      dove si muovono più voci ( magari anche in polemica tra loro).
      I fiori e le stelle esistono ( e la cosa fa sempre piacere )
      Adesso devo andare, sto preparando dei testi per una lettura. Spero vorrà dare uno sguardo al mio nuovo post.
      Cordiali saluti a Lei e Scarselli ( li porti da parte mia ). 🙂

  2. Stefano Gulizia ha detto:

    Cara Emma, un cordiale saluto e un ringraziamento per aver lasciato un messaggio sulla mia rivista di cultura sportiva–sono lieto che susciti interesse e soprattutto, se non mi sbaglio, che il tramite sia stato il mio pezzo su Stefan Zweig per Samgha. A presto, Stefano

  3. federicagaletto ha detto:

    Gentile Emma, sono Federica Galetto Direttrice della Collana Exosphere Plaquettes. Vorrei ringraziarti per il commento lasciato sul sito di Exosphere, complimentarmi per il tuo blog e dirti che siamo conterranee (viviamo a pochi chilometri l’una dall’altra). Inoltre, vedo che hai vinto il concorso di Puntoacapo Editrice nel 2010; beh, nel 2011 l’ho vinto io 🙂 Spero davvero potremo avere ancora modo di rimanere in contatto. Un caro saluto

    Federica Galetto
    Exosphere Plaquettes

    • emmapretti ha detto:

      Sono felice che ci uniscano queste due piacevoli coincidenze e anch’io spero ci sarà modo di continuare il colloquio. Grazie per la visita e l’apprezzamento, a presto! Emma.

  4. Antonio Devicienti ha detto:

    Lascio qui il mio saluto, il mio augurio di un felice 2014 e poche, ma sentite parole di apprezzamento per questo blog.

  5. Antonio Devicienti ha detto:

    Rileggendo il mio commento precedente a distanza di poche ore di tempo mi rendo conto che l’ultima parte potrebbe risultare ambigua o, addirittura, scortese: me ne scuso; con l’aggettivo “poche” intendevo riferirmi alla volontà di non usare troppe parole che poi sarebbero potute apparire retoriche e melense; l’apprezzamento è davvero grande, così come grande è la gratitudine per gli stimoli intellettuali che provengono dai contenuti del blog. Mi scuso ancora.

  6. Harrison Fiat ha detto:

    ok lo compro.

  7. emmapretti ha detto:

    Mi fai felice…!! Suscitare l’interesse di qualcuno per me è una soddisfazione che supera di gran lunga qualsiasi intervento di critico o premio letterario. A presto !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...