#Raccontare la Poesia

Raccontare la la poesia è uno splendido titolo per un libro che intende, attraverso una personale testimonianza critica, tracciare un percorso, scandagliando un periodo che va dal 1970 al 2020 e nello stesso tempo comporre l’ affresco di un’epoca poetica policroma, vibrante di promesse e ricerche, feconda negli esiti.

Poche voci sono più qualificate ad assolvere questo compito di quella di Luigi Fontanella, di cui ho già parlato e presentato nella sua veste di poeta nel post Doppia Sponda. Professore Emerito di letteratura italiana presso l’università statale di New York, nonché poeta, critico e narratore, la sua ricca attività letteraria dimostra come abbia dedicato una buona parte della sua esistenza intrecciandola strettamente alla #poesia, in forma di scrittura poetica, lavoro critico, insegnamento, incontri, convegni, viaggi.

Ci sono molti modi di essere poeta e la mentalità aperta alla ricerca e alla scoperta, tipica di L. Fontanella, gli ha permesso di accoglierli e raccoglierli tutti nel rapporto incessante con gli autori attraverso la sua rivista internazionale Gradiva, una delle pubblicazioni poetiche più longeve e che continua tutt’ora con lo stesso sguardo a 360° sulla produzione poetica e critica

italiana e straniera. Per mezzo di questo pluridecennale lavoro editoriale Fontanella, come direttore, ha saputo con impegno intrecciare una rete di sinergie ampia e variegata, impegnata a non tralasciare nulla, concentrandosi sulla qualità delle opere pubblicate e sull’approfondimento dei temi e delle presentazioni.

Il volume Raccontare la poesia, raccoglie le innumerevoli tappe e i molteplici incontri e conoscenze avvenute attraverso questo lungo viaggio in un territorio così multiforme, e lo fa mediante una serie di saggi, ricordi, testimonianze critiche.

Questa antologia non si presenta come un semplice “elenco telefonico” di autori affiancati da uno o due liriche, ma procedendo nella narrazione di un personale vissuto nella veste di critico e studioso – come precisa lo stesso Fontanella – si rivolge a un pubblico che non sia solo di ” addetti ai lavori” ma soprattutto di chi ami davvero la poesia e si muova sotto la spinta dell’interesse e curiosità verso questo genere così avulso dalle leggi che imperano nel mondo della realtà letteraria, editoriale e quotidiana, custode di una pratica desueta, se vogliamo, e per certi versi misteriosa.

Il volume si suddivide in quattro parti: nelle prime due parti vengono prese in considerazione figure ormai storicizzate che si affiancano ad altre meno canoniche o semplicemente trascurate dalla odierna modernità e dalle mode culturali imperanti. Nella terza sessione si trovano saggi e testimonianze su poeti specifici, per la maggior parte appartenenti alla generazione dell’autore. La quarta sessione che porta il titolo di Repertorio presenta in ordine alfabetico appunti di lettura su poeti contemporanei, illustrandone i singoli libri nel tentativo di ricavarne un profilo che costituisca un invito ad avvicinarsi alle loro figure poetiche e magari appassionandosi al loro lavoro.

Mi piace indirizzare l’attenzione anche sulla scelta felice dell’immagine di copertina, che propone un quadro di Osvaldo Licini della serie Amalassunta; dentro un’intensa atmosfera lunare, uno slancio appassionato, un salto, un volo verso gli spazi misteriosi e vibranti della poesia, pur nell’oscurità di un mondo che, ormai quasi costantemente, la allontana e se ne dimentica.

Luigi Fontanella, Raccontare la poesia ( 1970-2020), Moretti&Vitali maggio 2021

Emma Pretti pp. 667-668

Informazioni su emmapretti

Poetessa e scrittrice collabora con numerose riviste italiane e straniere con poesie, traduzioni, recensioni e racconti. Ha pubblicato cinque volumi di poesia. L'ultimo libro è del 2010 " I giorni chiamati nemici" Sefeditrice. Per notizie più ampie e dettagliate rimando alla nota bio-bibliografica inserita all'interno all'interno della mia ultima raccolta di liriche " I giorni chiamati nemici " -Sefeditrice 2010 - Firenze www.sefeditrice.it http://www.sefeditrice.it/scheda.asp?IDV=2441
Questa voce è stata pubblicata in poesie, presentazione, riflessioni, segnalazioni, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...