Di Mio

Con piacere vi informo che il numero 3 della rivista del ring “The Circle review” (Settembre 2013 – Autumn issue) è stato pubblicato – Si tratta di un numero corposo con brani che attraversano tutte le sezioni, compresa la saggistica e la scrittura teatrale – una vera e propria miscellanea di voci e ispirazioni.
Di mio potete trovare due tra i racconti più bizzarri che abbia scritto e, nella sezione poesia, una coppia di componimenti lirici.
Apritelo, sfogliatelo, visitatelo con attenzione, proprio come un ventaglio magico potrebbe riservarvi dei piacevoli e inattesi stupori.
Ecco il link :

http://ilcircolodellearti.myblog.it/the-circle-review-rivista-culturale-letteraria-del-ring.html

Annunci

Informazioni su emmapretti

Poetessa e scrittrice collabora con numerose riviste italiane e straniere con poesie, traduzioni, recensioni e racconti. Ha pubblicato cinque volumi di poesia. L'ultimo libro è del 2010 " I giorni chiamati nemici" Sefeditrice. Per notizie più ampie e dettagliate rimando alla nota bio-bibliografica inserita all'interno all'interno della mia ultima raccolta di liriche " I giorni chiamati nemici " -Sefeditrice 2010 - Firenze www.sefeditrice.it http://www.sefeditrice.it/scheda.asp?IDV=2441
Questa voce è stata pubblicata in segnalazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Di Mio

  1. chocolate tales ha detto:

    Ho appena letto le due poesie. Lievi, sia pure gravide di emozioni. Riesci a trasformare significati in carezze, a raccontare profondità emotive parlando a voce limpida e leggere.
    E’ sempre un’emozione.

  2. emmapretti ha detto:

    GRAZIE !!! …E ancora grazie in questa sera più nera in cui mi chiedo perché certe piccole felicità si debbano pagare così care … poi giunge un conforto inaspettato ( il tuo ) che hai voglia di avvolgerti intorno come una coperta calda e protettiva e non staccarti più…qualche lacrima l’assorbirà –
    Letto anche i racconti? data la tua sensibilità ci terrei veramente al tuo giudizio… sarei invadente e fastidiosa dicendo che lo aspetto…? Perdonami ma lo desidero veramente…Ciao e buona serata!

    • chocolate tales ha detto:

      Non ancora, banalmente sono in arretrato con tantissime letture per colpa della stanchezza. O forse della poca serenità.
      Il conforto è biunivoco in poesia, lo hai fatto anche tu con quel che hai scritto.
      Regalare bellezza non è da tutti e quando si riesce a farlo, quasi si resta sorpresi di aver colpito una persona che non si conosce. E’ strano. Piacevole.

      Provvederò e commenterò!

      • emmapretti ha detto:

        Non parlarmi di arretrati …!! Ma ci terrei enormemente in un tuo giudizio – se ti fa piacere e con tutta calma s’intende, non c’è alcuna fretta.- Ciao, e buona serata. Emma :))

  3. chocolate tales ha detto:

    Ciao, finalmente ho tempo per scrivere.
    In realtà ho letto tempo fa i due racconti, però in questo periodo non ho mai tempo per nulla. Nemmeno facessi chissà cosa.
    I due racconti sono molto diversi, il primo, quello del dottore ha un che di Revolutionary Road di Yates. Mi è piaciuto tanto, la gelosia dell’infermiera, il flirt e il rientro a casa, dalla moglie. La piccola meschinità umana in bella vista.
    L’altro è più sognante, malgrado racconti una storia semplice, l’ottica, lo stile, la zuffa dei tacchini, tutto carica il racconto di una dolce poesia.
    Una precisazione: nel leggere il primo ho provato un iniziale fastidio, credo dovuto alla riluttanza nel voler accettare la realtà della vita. Alla fine, però, ho sorriso soddisfatta.

    • emmapretti ha detto:

      Ti capisco più di quanto tu immagini, infatti non sono riuscita a risponderti subito per l’accumulo di impegni – Ci tengo tantissimo al parere dei lettori specie quando sono acuti e tutt’altro che distratti, al contrario dei critici vanno al sodo senza elucubrazioni e pavoneggiamenti. –
      Ti rivelo che la storia dei tacchini si riferisce a un fatto realmente accaduto e la cui causa resta ancora un mistero, e il mistero possiede una sua poesia – per l’altro mi piace che parli di meschinità umana: è esattamente ciò che volevo suggerire – Grazie ancora, ciao :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...