Viaggio da Ovest a Est

La nave è una bellezza

i marinai la chiamano  ”  mamma”.

Siamo imbarcati da poche ore e già sentiamo nostalgia per i nostri passi sul porto  io un’anziana signora e un olandese bianco grosso gelatinoso. Ma la nave è una bellezza  i marinai la chiamano ” mamma”  sotto di lei scivola la musica dell’oceano, le grandi correnti che giungono dall’Alaska e dal Pacifico s’intrecciano sotto le costellazioni, la luna conosce la strada, lei conosce la luna che la guiderà nelle maree  le indicherà la via, grandi e bianche saranno le ali degli albatros, si smolleranno le montagne al nostro passaggio sciogliendosi in una distesa di sabbie, ci abbraccerà con forti bastioni per ripararci dai venti e i suoi alti parapetti bianchi ci difenderanno dall’urto coi continenti.  Caronte ha una barba danese uno sguardo azzurro una figlia in Messico, conosce la via per le Indie.  Tutto l’equipaggio è cortese: << In caso di emergenza indossare il salvagente seguendo attentamente le istruzioni >>.

E’ ancora troppo presto  bisognerebbe dormire almeno un poco finché è buio ma la nave è una bellezza,  splendente nei banchi di nebbia notturna lievemente salina,  tutti i suoi fari e tutte le sue luci sono accese come per un grande ballo dove apriranno le danze diciotto cadetti in guanti bianchi e diciotto ragazze in  fiore al loro primo valzer.

La piccola signora beve thé in avvolta in una grande coperta con il viso stropicciato in un ‘espressione freddolosa, si sa la vecchiaia è brutta e le sue ossa ora sono come spugna e l’umidità della notte è la peggiore

e picchia sul legno della sua sedia

e picchia sul legno della sua sedia

e picchia sul legno della sua sedia

con la scarpa.

Sembra che gli occhi ora vogliano dormire o meglio aspettare chiusi che l’aurora disperda l’alito pesante della notte.

I marinai lo sanno  portano lucidi impermeabili perché all’alba il mare è scherzoso <<come bambino un poco vivace>> dicono,  i marinai lo sanno che lungo la linea dell’oriente tra poco appariranno gli uccelli che dissolvono la foschia, il sole verrà e il mare sui fianchi della nave comincerà a cantare la ballata che il vecchio marinaio ripete da tanto tempo fumando da una banchina all’altra del molo e che dice:

<<God save the Queen!

God save the Queen!

Dio salvi la regina, Dio salvi la regina.

Quando il mare si farà grosso

e mescolerà le sue ruhe

e minaccerà le nostre città

Dio salvi la regina.

Quando l’uomo sarà cavallo furioso

e chiederà di bere sangue

e la vendetta lo cavalcherà

Dio salvi la regina.

Quando arriverà lo straniero

del mattino

e il sole e la luna taceranno

Dio salvi la regina.

Non raccogliete fiori per le vostre case

ma proteggete la regina!>>

L’olandese ha fame, il sole ora c’illumina tutti raggio dopo raggio, l’olandese dev’essere un uomo vile, la bocca gli casca continuamente e sorride solo di lato, a ognuno ha chiesto la destinazione ma nessuno sa ancora la sua.

…………………………………………………………….

Il brano è un estratto dal poema di apertura della raccolta di poemi omonima Viaggio da Ovest a Est, Emma Pretti, Istituti editoriali e Poligrafici Internazionali Pisa-Roma, 1997

Annunci

Informazioni su emmapretti

Poetessa e scrittrice collabora con numerose riviste italiane e straniere con poesie, traduzioni, recensioni e racconti. Ha pubblicato cinque volumi di poesia. L'ultimo libro è del 2010 " I giorni chiamati nemici" Sefeditrice. Per notizie più ampie e dettagliate rimando alla nota bio-bibliografica inserita all'interno all'interno della mia ultima raccolta di liriche " I giorni chiamati nemici " -Sefeditrice 2010 - Firenze www.sefeditrice.it http://www.sefeditrice.it/scheda.asp?IDV=2441
Questa voce è stata pubblicata in estratto, prosa-poesia, Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Viaggio da Ovest a Est

  1. Giusy ha detto:

    Poetico come una prosa, ero sulla nave anch’io.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...