L’effetto rinculo

Mentre spesso sosteniamo materialmente associazioni umanitarie internazionali come L’UNICEF o decidiamo di diventare ” angeli dei rifugiati “, può capitare poche ore dopo  di trovarci alla cassa del supermercato intenti a imbustare la nostra spesa stipandola dentro i nuovi sacchetti proposti,  più costosi fragili e glamour per quella loro consistenza lieve e setosa, che ormai sono venuti a sostituire per legge le vecchie buste di plastica coriacee e inquinanti. E nulla sembra essere mutato. Ripetiamo meccanicamente gli stessi gesti, del tutto ignari che i nuovi sacchetti, così voluttuosi al tatto, vengono fabbricati col granoturco debitamente trattato.

La conseguenza di ciò è che il prezzo del granturco sui mercati internazionali sta lievitando senza freno e l’acquisto delle materie prime per le derrate alimentari diventerà presto problematico per tutti quei paesi sottosviluppati ridotti in nazioni-carcassa da lotte intestine, conflitti di vario tipo e governi dalla spiccata tendenza criminale.

Mentre il provvedimento ecologista delle nuove buste per la spesa ripulirà presto i corsi d’acqua e gli spiazzi erbosi, lontano dai nostri occhi creerà nuovi affamati pronti a scannarsi ancora per un piatto di cereali sporchi di terra – e bambini disfatti e scarmigliati affolleranno gli spot alla televisione.

In questo caso l’ecologia è un lusso che i paesi ricchi fanno pagare ai poveri.

Il classico effetto rinculo: a ogni azione umana ne corrisponde una contraria di uguale, se non maggiore, portata. E’ necessario imparare a riflettere, magari meglio prima piuttosto che dopo.

Ecco perché è anche necessario imparare a coltivare la riflessione, cercando di svilupparla.

La poesia può forse aiutare in questo senso.

Forse.

Annunci

Informazioni su emmapretti

Poetessa e scrittrice collabora con numerose riviste italiane e straniere con poesie, traduzioni, recensioni e racconti. Ha pubblicato cinque volumi di poesia. L'ultimo libro è del 2010 " I giorni chiamati nemici" Sefeditrice. Per notizie più ampie e dettagliate rimando alla nota bio-bibliografica inserita all'interno all'interno della mia ultima raccolta di liriche " I giorni chiamati nemici " -Sefeditrice 2010 - Firenze www.sefeditrice.it http://www.sefeditrice.it/scheda.asp?IDV=2441
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...